Creative Innovation Lab 2024

Il bando scade il 25 apr 2024

Per l’ideazione e il test di prodotti, servizi e soluzioni innovative per più settori culturali e creativi, con un impatto positivo di lungo termine. 

Facilitare la transizione ambientale, migliorare la competitività, varietà, circolazione di contenuti europei e incrementarne il pubblico, incoraggiando un‘alleanza tra l‘industria audiovisiva e altri settori culturali e creativi: sono questi gli obiettivi del bando Creative Innovation Lab 2024, in scadenza il 25 aprile 2024 e parte dei progetti Transettoriali del programma Europa Creativa dell’Unione Europea.

 

Il bando finanzia progetti di ideazione, sviluppo e/o diffusione di strumenti e modelli innovativi con un elevato potenziale di replicabilità, applicabili al settore audiovisivo e ad altri settori culturali e creativi.

I progetti devono concentrarsi su uno o più dei seguenti temi:

  • Mondi Virtuali intesi come nuovo ambiente per promuovere  contenuti culturali europei, ampliarne e rinnovarne i pubblici, sviluppare la competitività delle industrie europee dei contenuti;

  • Strumenti di business innovativi abilitate o potenziate dalle nuove tecnologie (AI, big data, blockchain, Metaverso, Mondi Virtuali, NFT, ecc.) per la produzione, il finanziamento, la distribuzione o la promozione. E‘ posto particolare accento sulla gestione dei diritti e la loro monetizzazione secondo principi di trasparenza ed equa remunerazione delle/i artiste/i, oltre che sulla raccolta e analisi di dati in ottica di previsione di mercato;

  • Pratiche per diminuire l’impatto ambientale del settore audiovisivo e di altri settori culturali, in linea con il Green Deal europeo e l’iniziativa Nuovo Bauhaus Europeo.

I progetti proposti devono avere una durata massima di 24 mesi.

Il bando è aperto a persone giuridiche, pubbliche e private, stabilite in uno dei Paesi ammissibili a Europa Creativa e possedute direttamente o per partecipazione maggioritaria da cittadini di tali Paesi, che sono: Stati UE, compresi PTOM; Paesi EFTA/SEE; Paesi candidati e potenziali candidati e altri Paesi terzi associati al programma indicati in questo documento. 


Oltre a organizzazioni dei settori culturali e creativi sono invitate a partecipare al bando anche aziende tecnologiche e start-up ed è incoraggiata la partecipazione di incubatori e acceleratori di imprese.

 

I progetti possono essere presentati da un singolo proponente oppure da un consorzio costituito da almeno due soggetti. Le risorse complessive a disposizione del bando sono pari a € 7.482.102. I progetti selezionati potranno essere cofinanziati fino al 70% dei loro costi (solo i costi ammissibili ed effettivamente sostenuti).