RER: Sostegno alla produzione cinematografica e audiovisiva 2024

Il bando scade il 29 feb 2024

Per opere realizzate da imprese nazionali, europee ed extraeuropee. Prima scadenza il 29 febbraio 2024, seconda sessione dal 1 al 31 luglio. 

Dopo l’approvazione del Programma triennale 2024-2026 da parte dell’Assemblea Legislativa è uscito il primo bando dell’anno dedicato al settore cinema ed audiovisivo della Regione Emilia-Romagna.

Il bando per il sostegno a opere realizzate da imprese nazionali, europee ed extraeuropee concede contributi a sostegno delle produzioni realizzate almeno in parte sul territorio regionale. La dotazione per il 2024 è di 1 milione e 350mila euro.

Il bando prevede due periodi in cui presentare domanda, esclusivamente attraverso la piattaforma online Sib@c: il primo, con scadenza il 29 febbraio, ha una dotazione finanziaria di 700mila euro; il secondo, che aprirà dal 1 al 31 luglio 2024, di 650mila euro. 

Come lo scorso anno il bando è strutturato in due sezioni diverse, dedicate a tipologie di progetti distinti con requisiti di ammissione, intensità di contributo e criteri di valutazione diversi (un riepilogo dettagliato è disponibile a questa pagina del sito della E-R Film Commission):

  • Sezione A - Progetti di rilievo per la valorizzazione della cultura cinematografica

     

  • Sezione B - Produzione di opere cinematografiche, televisive, web, documentari, anche con tecniche di animazione.

Rispetto al bando 2023 ci sono anche alcune novità

  • aiuto per la promozione delle opere sostenute;
  • contributo ridotto per i set che prevedono solo 6 giorni di riprese, per favorire la collaborazione con progetti di qualità e rilevanti per il territorio;
  • per favorire gli autori musicali della regione, gli obblighi territoriali della produzione vengono ridotti al 20% dello speso o del girato (con deal memo allegato alla domanda);
  • semplificazione degli obblighi amministrativi a carico delle imprese, eliminando le comunicazioni di inizio e fine attività dalla gestione del progetto;
  • semplificazione dei criteri di valutazione, non più distinti per tipologie di opera, e nuovo criterio per rinnovamento professionale (crew e compagine creativa)
  • punteggi automatici e fissi per certificazioni ambientali e rinnovamento autoriale, con valorizzazione di autrici e under 35.

Per il 2024, inoltre, saranno considerate ammissibili le spese sostenute solo per i professionisti iscritti alla Guida alla Produzione, che diventa strumento centrale per il censimento e la valorizzazione delle maestranze e delle crew residenti in Emilia-Romagna, oltre che dispositivo di orientamento per le politiche regionali sull’audiovisivo.

 

Tutte le informazioni e il bando completo sono disponibili a questa pagina del sito della E-R Film Commission.