dal 27 gen al 5 feb 2023

mostra personale a cura di Patrick-Joël Tatcheda Yonkeu | ART CITY Bologna 2023

Nebbam Gallery a Bologna presenta la mostra personale: “Métaphores” di Ibrahim Ballo, a cura di Patrick Joel Tatcheda Yonkeu. Le pareti della nuova galleria bolognese inaugurata lo scorso 10 marzo, diventeranno il palcoscenico delle trame metaforiche dell’artista. Ibrahim Ballo trova rifugio in una specie di rituale meditativo mediante un processo creativo ibrido coniato da lui stesso facendo emergere paesaggi, spiagge serene ed accoglienti in cui coabitano in modo armonioso le sue memorie intime, tra modernità e tradizioni. La sua tecnica, connubio tra tessitura e pennellate a detta dell’artista, suggerisce la sua intenzione manifesta di salvaguardare il patrimonio ancestrale di fronte al mutare incessante della realtà che lo circonda, sotto l’influenza del disordine contemporaneo e della pressione imposta dalla società globalizzata. Nei quadri dell’artista, i fili di cotone e i colori si intrecciano generando frattali, codici e simboli che suggeriscono le intenzioni e i sentimenti dell’artista costituendone la grammatica plastica. Ibrahim Ballo tesse atmosfere metaforiche in cui iberna i suoi soggetti come se li volesse preservare da qualcosa. “Métaphores” è la trama degli spiaggiati, un mausoleo alle memorie dell’infanzia turbida dell’artista che riesuma la problematica della condizione dell’infanzia nel mondo e il ruolo della comunità nella cristallizzazione di una coscienza collettiva universale. Nato nel 1986, Ibrahim Ballo vive e lavora a Bamako. Nel 2012 si diploma all’Institut National des Arts e successivamente ottiene il suo Master in Arts plastiques al Conservatoire des Arts et Métiers Multimédia Balla Fasséké Kouyaté in Mali. E vincitore nel 2020 del programma di residenza de l’Institut français a La Cité internationale des Arts, e nel 2017 del premio degli Ateliers Sahm in Arts visuels-peintures durante la sesta edizione delle Rencontres internationales de l’Art contemporain (RIAC) in Congo-Brazzaville. Ibrahim Ballo è molto attivo sulla giovane scena artistica contemporanea africana dov’è impegnato nella trasmissione e l’educazione artistica. Le sue opere sono protagoniste di innumerevoli mostre, fiere di spicco in Francia e di festival ed ateliers d’arte contemporanea in Africa. Inoltre è membro di vari collettivi d’artisti in cui interviene spesso. Le sue opere fanno parte di varie collezioni tra cui Collection OLYM.


mostra personale a cura di Patrick-Joël Tatcheda Yonkeu, promossa da Nebbam Gallery


Orari di apertura ART CITY Bologna:

27, 28, 30, 31 gennaio h 10-13.30/15.30-19.30

1, 2, 3, 5 febbraio h 10-13.30/15.30-19.30

4 febbraio h 10-23

ingresso libero e gratuito