Archivio News

2 mar 2021
IIDEA lancia il nuovo questionario per i game developer italiani
Quante sono oggi le aziende che operano nel settore e dove sono distribuite? Quanti sono gli occupati nel settore? Com’è cresciuta negli ultimi anni questa industria, al netto delle difficoltà emerse durante il periodo di pandemia e di lockdown? Per rispondere a queste e altre domande IIDEA, l’Associazione di categoria dell’industria dei videogiochi in Italia, lancia il questionario per partecipare al quinto censimento dei game developer italiani. La rilevazione è indirizzata alle imprese, alle ditte individuali e ai liberi professionisti ed è pensata per dipingere un nuovo e aggiornato affresco sull’industria videoludica nazionale e raccontare l’evoluzione degli studi di sviluppo di videogiochi italiani e i trend che attualmente caratterizzano il settore. Il termine ultimo per partecipare è domenica 28 marzo 2021 Per compilare il questionario clicca QUI Scopri di più QUI
1 mar 2021
I settori culturali e creativi nell'Europa post-Covid-19: pubblicata la ricerca della Commissione Cultura
I settori culturali e creativi sono stati duramente colpiti dalle conseguenze della pandemia COVID-19. Questo studio analizza gli effetti della crisi sui settori culturali e creativi fino ad oggi, nonché le risposte politiche formulate a loro sostegno. Sulla base dell'analisi, vengono formulate raccomandazioni politiche al fine di migliorare la resilienza dei settori culturali e creativi in Europa a medio e lungo termine. Scarica lo studio QUI
26 feb 2021
i-Portunus: in arrivo tre bandi per artisti e professionisti della cultura per lavorare all'estero
i-Portunus, il progetto pilota finanziato dal programma 'Europa Creativa' che offre agli artisti e ai professionisti della cultura l’opportunità di beneficiare di un breve periodo di mobilità in un altro Paese, ha aperto tre nuovi bandi. Secondo bando per la mobilità transnazionale di compositori, musicisti e cantanti Dopo il bando lanciato lo scorso dicembre e in chiusura a fine febbraio, è stato aperto un secondo bando per compositori, musicisti e cantanti, preferibilmente di musica classica, jazz e musica tradizionale, di età superiore ai 18 anni, aventi qualsiasi tipo di titolo di studio e livello di esperienza e residenti in uno dei Paesi ammissibili a Europa Creativa. Sarà possibile presentare, oltre alle candidature individuali, anche quelle di gruppo (fino a 5 persone). l sostegno finanziario consentirà di coprire parzialmente le spese di viaggio e sarà variabile a seconda della durata della mobilità e del Paese di destinazione. La scadenza per presentare candidature è il 15 aprile. Qui il bando. Bando per la mobilità transnazionale di architetti Il bando si rivolge ad architetti e professionisti attivi nel settore, di età superiore ai 18 anni, aventi qualsiasi tipo di titolo di studio e livello di esperienza e residenti in uno dei Paesi ammissibili a Europa Creativa. Oltre a candidature individuali, il bando consente anche candidature di gruppo (fino a 5 persone). La scadenza per presentare la domanda è fissata al 14 marzo. Qui è possibile scaricare il bando. Bando per la mobilità transnazionale di artisti e professionisti del settore del patrimonio culturale Questo bando è indirizzato ad artisti, creativi e professionisti attivi nel settore del patrimonio culturale, di età superiore ai 18 anni, aventi qualsiasi tipo di titolo di studio e livello di esperienza e residenti in uno dei Paesi ammissibili a Europa Creativa. Si richiede che la mobilità abbia preferibilmente almeno uno dei seguenti obiettivi: - favorire collaborazioni internazionali, come ad esempio scambi di conoscenze o migliori pratiche nell’ambito di un progetto  internazionale; - prendere parte a residenze orientate alla produzione, avendo, ad esempio, l’opportunità di svolgere ricerche sul posto e sviluppare nuove abilità; - sviluppare competenze professionali, ad esempio, partecipando a riunioni di rete, workshop, masterclass e altre iniziative di formazione al di fuori dell'istruzione formale, come gli hub creativi. La scadenza per presentare candidature è il 15 aprile. Qui è possibile scaricare il bando.
11 feb 2021
Musei: quale impatto sociale? Strategie e strumenti
Una giornata di confronto online tra operatori museali da tutta Italia. Lunedì 22 febbraio 2021 si terrà un momento di condivisione e coinvolgimento dei professionisti museali italiani sul tema dell’impatto sociale dei musei. L’evento, interamente online, è organizzato da BAM! Strategie Culturali in partnership con l'Istituzione Bologna Musei del Comune di Bologna e il servizio Patrimonio Culturale della Regione Emilia-Romagna, ed è il primo evento italiano del progetto MOI! Museums of Impact, sostenuto dall'Unione Europea attraverso il programma Creative Europe. Nel corso della giornata i direttori e le direttrici di alcuni musei italiani illustreranno quali strategie stanno mettendo in atto per massimizzare il loro impatto sociale e si confronteranno con rappresentanti istituzionali per condividere visioni e proporre possibili nuovi strumenti, tenendo conto anche delle recenti prospettive date dal Sistema museale Regionale e Nazionale. Saranno presentati case studies dalla Finnish Heritage Agency, partner internazionale del progetto europeo MOI! Museums of Impacts e saranno organizzati dei tavoli di confronto in cui i professionisti museali presenti potranno dialogare tra loro e portare il proprio punto di vista sui temi della giornata. Tra gli ospiti: Matteo Lepore, assessore alla Cultura del Comune di Bologna; Mauro Felicori, assessore alla Cultura della Regione Emilia-Romagna; Serena Bertolucci, direttrice di Palazzo Ducale a Genova; Martina Bagnoli, direttrice delle Gallerie Estensi; Stefano Karadjov, direttore della Fondazione Brescia Musei; Daniela Dalla, responsabile della mediazione culturale e dei servizi educativi dell’Istituzione Bologna Musei; Erminia Sciacchitano, funzionaria dell’ufficio di diretta collaborazione del Ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo; Valentina Galloni, Servizio Patrimonio Culturale della Regione Emilia-Romagna. Chiude la giornata il presidente dell’Istituzione Bologna Musei Roberto Grandi. L’iniziativa si svilupperà dalle 10.30 alle 16.30. La partecipazione ai tavoli di confronto è limitata a un numero massimo di 80 partecipanti, di cui 20 riservati a operatori provenienti dalla regione Emilia Romagna. Iscrizioni entro il 17 febbraio Per iscriversi e partecipare cliccare QUI Evento Facebook (dal quale sarà possibile seguire gli aggiornamenti e la diretta della giornata) Per maggiori info e programma completo visita il sito
25 feb 2021
Online SIE7E: nuovo progetto di Instabili Vaganti
E' online la web serie 'SIE7E' all'interno di 'Beyond Borders' a cura di Instabili Vaganti - vincitore di Incredibol! 2020. L’Istituto Italiano di Cultura di Madrid promuove un incontro artistico e culturale tra Italia e Spagna con una produzione audiovisiva esclusiva nella quale due compagnie artistiche – una italiana e l’altra spagnola, attraverso un innovativo metodo di collaborazione in video a distanza, creano un progetto comune. Da queste premesse nasce (Italia - Spagna, 2021), una web serie che indaga sette arti diverse, una sfida performativa interculturale che si colloca all’interno di 'Beyond Borders', progetto multidisciplinare ideato e diretto dalla Compagnia italiana Instabili Vaganti che vuole “superare i confini” geografici e tra le arti, coinvolgendo artisti internazionali nella realizzazione di video performance destinate al web. La serie indaga sette arti attraverso lo sguardo e la collaborazione a distanza in video tra la compagnia Instabili Vaganti e il collettivo madrileno Cross Border project. Ogni opera video, della durata di cinque minuti circa, vedrà coinvolti differenti artisti tra attori, danzatori, musicisti, poeti, scrittori, artisti visivi, fotografi e video maker sia italiani che spagnoli, a seconda delle Arti esplorate: Teatro, Danza, Cinema, Musica, Letteratura e Poesia, Fotografia, Architettura, Pittura intesa come Arti visive in generale, incluse le arti digitali, la video arte e il fumetto. Il fine è quello di svelare il potere salvifico delle arti e la loro intrinseca funzione catartica, esaltandone la costante ricerca di bellezza e la capacità di generare un universo poetico, specialmente nei periodi storici più difficili. Un inno vitale contagioso comune alle diverse discipline e capace di trascendere le differenze di lingua, razza, religione, genere e di creare un linguaggio universale emotivo comune. Le prime immagini della web serie sono visibili in anteprima nel trailer on line già dall’11 febbraio 2021, mentre il primo e atteso episodio dedicato alla danza, sarà fruibile dal 25 febbraio 2021 e sempre attraverso i canali social dell’Istituto Italiano di Cultura di Madrid, della Compagnia Instabili Vaganti e nell’ambito del programma on line #teatroconfinado del Teatro de La Abadia; gli episodi successivi usciranno con cadenza regolare ogni due settimane, sempre di giovedì. Per maggiori informazioni visita il sito
11 feb 2021
Formazione online per operatori del terzo settore in tempo di crisi
Dopo il corso sull’organizzazione delle imprese dello spettacolo, il Comune di Bologna organizza un approfondimento sul Terzo Settore in ambito culturale e creativo. Due appuntamenti gratuiti, venerdì 19 e 26 febbraio 2021, dalle 9.00 alle 13.00 A seguito del successo del corso online sull’organizzazione delle imprese dello spettacolo, il Settore Cultura e Creatività del Comune di Bologna organizza un’altra occasione di formazione gratuita rivolta agli operatori culturali della città: il webinar 'Panoramica sul Terzo Settore in ambito culturale e creativo alla luce della Riforma', dedicato ai temi legati alle organizzazioni no profit che operano in ambito culturale e creativo. Il progetto rientra nelle azioni a sostegno del mondo della cultura, intesa come realtà fondamentale dell’economia cittadina, duramente colpita dagli effetti dell’emergenza sanitaria. Il webinar offre agli operatori strumenti utili per favorire processi di trasformazione e re-invenzione, necessari non solo per strutturarsi nel modo più idoneo in occasione della Riforma del Terzo Settore, ma anche per reagire alla crisi attuale. 'Fin dall’inizio della pandemia abbiamo lavorato per aiutare gli operatori culturali  - dichiara l’Assessore alla Cultura Matteo Lepore - e la formazione è un’azione necessaria e strategica per rafforzare le realtà del Terzo Settore, una ricchezza fondamentale e un segmento sempre più rappresentativo del mondo culturale e creativo del territorio'. Il corso online sarà condotto da Fiore Zaniboni (Responsabile supporto alle associazioni - Arci Bologna), Chiara Chiappa (Presidente Fondazione Centro studi DOC) e dai Consulenti dell’Associazione Euribia ed  è articolato in due sessioni: venerdì 19 e venerdì 26 febbraio, dalle ore 9.00 alle 13.00. Nella prima sessione formativa, partendo dalla nozione di associazione, si affronteranno gli aspetti salienti del codice del terzo settore e gli adempimenti necessari; nella seconda ci si concentrerà invece su imprese sociali e cooperative e sul tema del lavoro nel terzo settore. Al termine di ogni sessione, verrà dato spazio alle domande dei partecipanti per un confronto attivo sui temi trattati. ISCRIZIONI Per partecipare alle attività formative e ricevere il link del corso online 'Panoramica sul Terzo Settore in ambito culturale e creativo alla luce della Riforma', occorre iscriversi inviando una mail all’indirizzo: emergenzaculturacovid19@comune.bologna.it con oggetto 'Iscrizione webinar Panoramica sul Terzo Settore alla luce della Riforma', entro martedì 16 febbraio 2021 e sino ad esaurimento dei posti disponibili. Nella mail di iscrizione si chiede di indicare: nome dell'organizzazione di appartenenza (specificando se associazione, cooperativa o altro) o se libero professionista ruolo all'interno dell'organizzazione se l'attività di operatore culturale è attività principale o secondaria. La partecipazione è limitata ad una sola persona per organizzazione iscritta. Il corso è rivolto agli operatori culturali. La partecipazione è gratuita. PROGRAMMA del corso 'Panoramica sul Terzo Settore in ambito culturale e creativo alla luce della Riforma' PROGRAMMA VENERDÌ 19 FEBBRAIO 2021 Terzo Settore: Nozioni di base e focus sulla Riforma Ore 9.00-11.00 Fiore Zaniboni (Arci Bologna) Perché nasce un'associazione Quanti siamo? D.Lgs 117/17, ovvero il Codice del Terzo Settore ETS: assenza di scopo di lucro, finalità civilistiche, solidaristiche e di utilità sociale Attività art.5 Attività art.6 L'obbligo di avere volontari La possibilità di avere lavoratori il RUNTS (Registro Unico Nazionale del Terzo Settore) e le sue sezioni le caratteristiche delle ODV le caratteristiche delle APS le altre sezioni del RUNTS il RUNTS e le modalità di iscrizione E le associazioni culturali? E le Onlus? Le ASD Ore 11.15-13.00 Maria Luce Cappelleri e Sara Auguadro (Associazione Euribia) AREA CONTABILITÀ e BILANCIO ETS Bilancio di esercizio e Bilancio sociale AREA FISCALE ETS Gli Enti commerciali e gli Enti non commerciali Quali sono le attività non commerciali? Quali sono le entrate delle attività non commerciali? Perdita della qualifica di Ente non commerciale Regimi fiscali per ETS: regime fiscale forfettario per gli ETS e regime forfettario per APS e ODV Imposte indirette Erogazioni liberali in favore degli ETS PROGRAMMA VENERDÌ 26 FEBBRAIO 2021 Il lavoro nel Terzo Settore, le cooperative e le imprese sociali Ore 9.00-10.00 Stefano Brugnara e Maria Luce Cappelleri (Associazione Euribia) LE IMPRESE SOCIALI La qualifica di “impresa sociale” delle organizzazioni non profit e delle imprese in forma societaria riformata dal D. lgs. n° 112/2017: caratteristiche principali Quali attività e servizi può svolgere l’impresa sociale Coinvolgimento degli stakeholder e trasparenza nell’impresa sociale: alcuni principi. Ore 10.15 -13.00 Chiara Chiappa (Fondazione Centro Studi DOC) LE COOPERATIVE I principi cooperativi e scopo mutualistico Cooperative sociali e cooperative di produzione lavoro spettacolo e cultura Le cooperative di autogestione Costituzione e organi sociali I soci e la governance Legge 142/2001 per soci lavoratori IL LAVORO NEL TERZO SETTORE Il lavoro negli enti del terzo settore Il lavoro nell’impresa sociale Il lavoro nelle cooperative sociali Il lavoro nelle cooperative culturali non imprese sociali
9 feb 2021
SCENA UNITA: due bandi per il mondo della cultura
Scena unita – fondo per i lavoratori della musica e dello spettacolo è un progetto nato dall’unione di artisti e enti privati, per dare un contributo concreto al comparto dei lavoratori dello spettacolo che ha subito una battuta d’arresto, a causa dell’emergenza Covid19. Diverse sono le iniziative di sostegno, tra le quali due bandi attualmente in corso. Il primo ‘Bando progetti’ vuole sostenere enti di diritto privato, associazioni, cooperative, organizzazioni non profit, fondazioni, imprese, reti, partnership e forme associative anche appositamente costituite per realizzare progetti e investimenti di rilancio del settore (consolidamento, adeguamento, rinnovamento, innovazione e riorganizzazione) a seguito della mutazione delle condizioni lavorative e di vita e in risposta al cambiamento dello scenario del mercato e dei consumi culturali. Le domande potranno essere presentate con procedura on line entro le ore 12 del 26 marzo 2021 Scarica il bando cliccando QUI Il secondo ‘Bando di sostegno alle imprese individuali’ prevede un contributo a fondo perduto diretto al sostegno delle imprese individuali dello spettacolo, della musica, dell’audiovisivo e degli eventi, che rientrano nell’elenco delle categorie che sono state duramente colpite dalla drammatica crisi che il nostro paese sta attraversando. Le domande potranno essere inviate tramite procedura on line entro le ore 12 del 24 febbraio 2021 Scarica il bando cliccando QUI Per maggiori informazioni visita il sito
9 feb 2021
Partecipa al sondaggio di Perform Europe!
Sei un'organizzazione o un artista attivo nel campo dello spettacolo come creatore, produttore, manager o presentatore? Vuoi re-inventare i tour internazionali? Partecipa al sondaggio di Perform Europe  che ha come obiettivo finale di progettare un futuro programma di sostegno per i tour transfrontalieri e la distribuzione digitale delle arti dello spettacolo. Condividi le tue esperienze e i tuoi suggerimenti: il test è anonimo e richiede solo 10 minuti. Fai sentire la tua voce: inizia il sondaggio Scopri di più su Perform Europe QUI
8 feb 2021
'Rebuilding Europe': online il report sulle ICC post Covid
The European Grouping of Societies of Authors and Composers (GESAC) ha incaricato il team di Ernst & Young di produrre un rapporto sullo stato delle industrie culturali e creative (ICC) in Europa. Qual era la loro situazione economica prima della crisi del COVID-19? Che impatto ha avuto la crisi sulle attività e sull'occupazione? E quali sono le principali priorità per il settore per difendersi dalle conseguenze più gravi, per riprendere la crescita e potenziarne il valore nell’economia europea?  Questo studio fa seguito al rapporto intitolato 'Creating Growth' pubblicato nel dicembre 2014. Lo studio analizza la costante crescita delle industrie culturali e creative europee, come sono diventate un pilastro economico e come potrebbero diventare la chiave per una forte ripresa europea. Scarica il report QUI Per maggiori informazioni visita il sito
4 feb 2021
Due nuovi bandi i-Portunus per sostenere la mobilità internazionale degli artisti
Due bandi, con scadenza 28 febbraio 2021, dedicati alla mobilità transnazionale degli artisti e degli operatori culturali e creativi europei Il progetto i-Portunus, finanziato dal programma Europa Creativa, che dal 2014 al 2020 ha destinato 1,46 miliardi di euro al settore della cultura, ha da poco lanciato due nuovi bandi dedicati alla mobilità transnazionale degli artisti e degli operatori culturali e creativi europei: i-Portunus for literary translation: Un bando aperto a traduttori letterari, di età superiore ai 18 anni, attivi nel campo della letteratura, di tutti i titoli di studio e livelli di esperienza, legalmente residenti in un paese Europa creativa (singoli o gruppi fino a 5 persone). i-Portunus for music: un bando aperto a compositori, musicisti e cantanti preferibilmente di musica classica, jazz e musica tradizionale (singoli o gruppi fino a 5 persone), di età superiore ai 18 anni, di tutti i titoli di studio e livelli di esperienza, legalmente residenti in un paese Europa creativa In entrambi i bandi i-Portunus fornisce un sostegno finanziario per coprire parzialmente le spese di viaggio (trasporto, alloggio) verso uno o più Paesi partner di Europa creativa. La durata della mobilità deve essere compresa tra 7 e 60 giorni e deve avvenire entro il 30 novembre 2021. Obiettivi L'obiettivo principale della mobilità è preferibilmente uno dei seguenti: collaborazione internazionale residenze orientate alla produzione sviluppo professionale Contributo L'importo massimo dell'intera sovvenzione è di 3.000 euro a persona. Il budget totale a disposizione per ciascun bando è di circa 500.000 euro. Scadenza Le domande dovranno essere presentate entro il 28 febbraio 2021 Per candidarsi è necessario inviare la domanda (in inglese) utilizzando il modulo di candidatura i-Portunus on-line. Per maggiori informazioni consulta il sito I-Portunus.
4 feb 2021
A Painter's Tale: grandi novità in arrivo da IVIPRO
L’associazione IVIPRO, tra i vincitori del bando Incredibol! nel 2017, ha collaborato alla realizzazione del videogioco ‘A Painter’s Tale' sviluppato insieme a Monkeys Tales Studio. II videogioco racconta la storia del borgo altotesino di Curon, sommerso dalle acque del lago di Resia nell’estate 1950. IVIPRO è stata coinvolta in tutte le fasi di progettazione, ricerca e dialogo con le istituzioni, con l’obiettivo di veicolare una conoscenza più approfondita del territorio italiano. DI COSA SI TRATTA A Painter's Tale è disponibile in italiano, tedesco e inglese per PC e Mac e racconta di un pittore che, in visita all'attuale Curon Venosta, viene trascinato nelle profondità del lago da una misteriosa figura femminile e si risveglia nel passato, nell'antico borgo, così come si presentava prima che venisse inghiottito dalle acque. Alla dimensione storica si affiancano elementi e personaggi immaginari. A Painter's Tale: Curon, 1950 è un videogame sul tema della memoria, una breve avventura a carattere narrativo che mescola realtà e finzione per divulgare la storia del paese tramite la dimensione interattiva. Una parte del ricavato delle vendite sarà donato dal team di sviluppo al Museo Alta Val Venosta, per contribuire alla gestione e alla valorizzazione del patrimonio storico e culturale dell’area. ALTRE INFORMAZIONI Consulta il link per guardare il trailer di lancio. Per maggiori informazioni consulta la pagina ufficiale del gioco.
27 gen 2021
Isola Film lancia la call per 'INSIDE SELFIE'
Isola Film - vincitore di Incredibol! 2020 con il progetto 'Inside Selfie' -  laboratorio audiovisivo rivolto agli adolescenti ha lanciato il bando che dà l'accesso al percorso! Gli adolescenti sono tra i soggetti che più stanno soffrendo a causa del distanziamento sociale e che richiedono linguaggi innovativi per essere coinvolti nella fruizione e nella produzione culturale. Obiettivo del progetto 'Inside Selfie' è imparare a conoscerli, insegnando loro a raccontarsi attraverso le immagini che gireranno con il loro smartphone e spingendoli ad esprimere il proprio punto di vista personale che, tradotto in immagini, costituirà la base per un racconto filmico capace di farci addentrare in una prospettiva nuova, sconosciuta, interessante per comprendere il presente e il futuro. Le esperienze, infatti, sintetizzano emozioni e voglia di mettersi in gioco che non devono essere disperse, soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria dove si è dovuto mettere da parte la naturale voglia di stare insieme per fare un grande atto di responsabilità: aspettare. Il corso avrà un appuntamento settimanale e si svolgerà online sulla piattaforma zoom, sarà riservato a 10 alunni e avrà la durata di 4 mesi. Le tecniche per imparare a riprendere sé stessi e gli altri con il proprio smartphone saranno sviluppate e analizzate con esperti del settore che collaborano con la società di produzione Isola Film. Il fine ultimo sarà la realizzazione di una web series dove ogni puntata racconterà la storia di un allievo e di un documentario dove le storie si intrecceranno con lo scopo di elaborare l’adolescenza. La call scade il 28 febbraio 2021 ed è rivolta agli alunni delle scuole secondarie di secondo grado di Bologna e Provincia. Scarica il bando e le informazioni per partecipare cliccando QUI Isola Film è una società di produzione audiovisiva specializzata nel documentario e nei nuovi media. Predilige la ricerca e la sperimentazione linguistica per valorizzare la pluralità di sguardi sul mondo. In questi anni ha stabilito  importanti collaborazioni permanenti con canali televisivi come Rai Tre, Sky Arte, France 3, Al jazeera, RSI, Al Arabiya, TV2000.
25 gen 2021
Una call per grafici e creativi per la progettazione grafica del logo De.Co. Bologna
Attraverso l’istituzione della De.Co. e il Regolamento per la tutela e la valorizzazione dei saperi, delle attività e delle produzioni agro-alimentari tipiche locali e tradizionali, il Comune di Bologna intende curare la promozione e lo sviluppo del proprio territorio anche attraverso le produzioni artigianali, alimentari e di cultura materiale, riconoscendo ad esse capacità di creare importanti occasioni di marketing territoriale con utili ricadute sulla comunità tutta. Per la realizzazione di un logo che dovrà identificare e contraddistinguere la Denominazione di origine Comunale viene lanciata una call di idee. Il logo selezionato sarà istituzionalmente acquisito dal Comune di Bologna e utilizzato su canali media, cartellonistica, promozioni, pubblicazioni. La partecipazione al concorso è aperta a tutti. Le domande di partecipazione possono essere presentate individualmente o collettivamente; ogni partecipante, singolarmente o in gruppo, può presentare un massimo di due proposte. Le proposte saranno valutate da una Commissione qualificata composta da esperti nel campo dell'illustrazione, della comunicazione visiva e rappresentanti del Comune di Bologna. Alla proposta che risulterà prima nella graduatoria sarà riconosciuto un premio in denaro dell'importo complessivo di 3.000,00 euro, al lordo di eventuali ritenute di legge. Scadenza: i progetti devono pervenire entro le ore 12.00 del 2 febbraio 2021 Tutte le informazioni per partecipare sono a questo link Per chiarimenti è possibile scrivere a: deco@comune.bologna.it precisando come oggetto 'Call di idee per logo De.Co. Bologna'.
15 gen 2021
CREATIVE LIVING LAB: prorogata la scadenza al 29 marzo
La Direzione Generale Creatività Contemporanea lancia la terza edizione del bando Creative Living Lab, iniziativa nata per finanziare progetti di rigenerazione urbana attraverso attività culturali e creative. Questa terza edizione, per la quale la DGCC stanzia oltre 1 milione di euro, è finalizzata a sostenere progetti culturali e creativi di natura multidisciplinare, di riqualificazione degli spazi pertinenziali all’interno delle aree residenziali, al fine di sostenere un modello di sviluppo basato su processi collaborativi e di innovazione sociale, contraddistinto da parole/concetti chiave, quali: interazione, coesistenza, quotidianità, resilienza alle pandemie e comunità sostenibili. A fronte dei radicali cambiamenti in corso e dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, la DGCC intende avviare una riflessione su un tema ritenuto di grande urgenza, quale la carenza di servizi e spazi di qualità nelle differenti realtà urbane del paese, utili ad accogliere in sicurezza e in condizioni favorevoli individui e comunità e a creare occasioni per costruire relazioni, confronto e integrazione. L’avviso Creative Living Lab si rivolge a soggetti pubblici e privati senza scopo di lucro, dedicati alla cultura e alla creatività contemporanea e radicati nei territori periferici, quali ad esempio: enti pubblici, fondazioni, associazioni culturali, enti del Terzo settore senza scopo di lucro, università, centri di ricerca non profit, imprese sociali e di comunità non profit, società civile organizzata. Creative Living Lab sostiene microprogetti di immediata realizzazione, innovativi e di qualità, in grado di trasformare le aree e gli spazi residuali in luoghi di scambio e apprendimento, accessibili, fruibili e funzionalmente differenziati, al fine di creare un rapporto sinergico tra ambiente e tessuto sociale, culturale ed economico; interventi orientati al riutilizzo e alla riorganizzazione delle aree dedicate ai servizi, alle attrezzature di quartiere e agli spazi condominiali comuni. Le proposte dovranno indicare nuove forme di utilizzo dei luoghi prescelti al fine di migliorare i servizi, la fruizione e le funzioni culturali, di incentivare l’attivazione di percorsi di partecipazione e autocostruzione attraverso il coinvolgimento di istituzioni, professionisti, artisti, cittadini e soggetti attivi sul territorio e di promuovere un sistema di autorganizzazione dal basso che sia tale da favorire un processo di empowerment e di riappropriazione nelle comunità coinvolte. Il bando e tutte le informazioni sono disponibili sul sito LA SCADENZA É STATA PROROGATA AL 29 MARZO È possibile chiedere chiarimenti scrivendo all’indirizzo: creativelivinglab@beniculturali.it entro e non oltre le ore 12:00 del 01/03/2021
14 gen 2021
Formazione nel settore culturale: una leva per reagire alla crisi dovuta alla pandemia
Il Settore Cultura e Creatività del Comune di Bologna propone agli operatori culturali della città un’importante occasione di formazione gratuita, con il corso online 'Organizzazione delle imprese dello spettacolo' dedicato ai temi del lavoro che riguardano questo comparto. Il corso online sarà articolato in due webinar venerdì 22 e 29 gennaio 2021 ore 9.00-13.00. Iscrizioni entro giovedì 21 gennaio. Il progetto rientra nelle azioni a sostegno del mondo della cultura, inteso come segmento strategico dell’economia cittadina, duramente colpito dagli effetti dell’emergenza sanitaria. Al di là dei problemi economici diretti causati dalla sospensione delle attività, la pandemia ha messo in luce la fragilità di un sistema non sempre adeguatamente strutturato e tutelato. Attraverso la realizzazione di due webinar, si intende fornire agli operatori strumenti che possano essere utili per avviare  il processo di trasformazione e re-invenzione necessario per reagire alla crisi. “Il lavoro culturale, e in particolare quello nel mondo dello spettacolo, è in grande sofferenza. Fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria - dichiara l’Assessore alla Cultura Matteo Lepore - abbiamo cercato di essere vicini agli operatori culturali sia con sostegni economici sia con un’attività di ascolto, monitoraggio e orientamento. Iniziamo il 2021 con questa attività formativa, augurandoci di avere presto uno statuto nazionale dei lavoratori dello spettacolo”. Il corso online sarà condotto da Chiara Chiappa, Presidente Fondazione Centro studi DOC. Nella prima sessione formativa (22 gennaio), a partire dalla definizione di spettacolo si approfondiranno gli aspetti della previdenza e del fisco che riguardano i lavoratori del settore, le condizioni di un rapporto di lavoro e le varie tipologie di contratto che possono essere utilizzate. Sarà data attenzione anche al ruolo di associazioni, cooperative e altri soggetti del Terzo Settore. Inoltre saranno fornite le basi per elaborare un budget relativo al costo del personale e redigere contratti di lavoro.  Nella seconda giornata di lavori (29 gennaio), ci si concentrerà invece su tutti gli obblighi del datore di lavoro, dall’apertura della posizione INPS di spettacolo fino alla gestione della sicurezza e delle pause di lavoro passando per il certificato di agibilità. Saranno quindi analizzati gli elementi della retribuzione di un lavoratore dello spettacolo dai rimborsi ai premi e le caratteristiche delle indennità previdenziali e assicurative che spettano al lavoratore dello spettacolo (indennità di malattia, NASPI, pensione, ecc.) Al termine di ogni sessione verrà lasciato spazio alle domande dei partecipanti, per un confronto attivo sui temi trattati. Per partecipare alle attività formative e ricevere il link del corso online 'Organizzazione delle imprese dello spettacolo' occorre iscriversi inviando una mail all’indirizzo:  emergenzaculturacovid19@comune.bologna.it entro giovedì 21 gennaio (le iscrizioni sono chiuse) La partecipazione è gratuita. Scarica il programma completo in formato pdf 
12 gen 2021
‘Amore libera tutti’: a Pistoia la mostra di Antonello Ghezzi duo vincitore di Incredibol!
Il collettivo di artisti Antonello Ghezzi, formato da Nadia Antonello e Paolo Ghezzi, entrambi laureati all’Accademia di Belle Arti di Bologna e vincitori della quarta edizione del bando Incredibol!, hanno inaugurato a dicembre la mostra dal titolo ‘Amore libera tutti’, a cura di Manuela Valentini. La mostra sarà visibile fino al 14 febbraio 2021 nello spazio della Galleria ME Vannucci di Pistoia, già sede dell’azienda ferroviaria Storai. Un tempo dedicato al lavoro meccanico, l’ambiente si trasforma oggi in un’officina di idee e cultura, frutto della creatività e dell’intelletto degli artisti. "Amore libera tutti - una mostra che abbiamo progettato per la Galleria Vannucci da più di un anno, forse due. Quando ancora si poteva toccare, abbracciare, stringere chiunque. Quelli che ami e anche chi conosci appena. Da allora è cambiato tutto e queste opere fatte di relazioni umane, tracce di strette di mano ed esortazioni al romanticismo, acquistano un significato nuovo", ha commentato il duo artistico.  Antonello Ghezzi sono riusciti a ricreare un’atmosfera calda e accogliente, in linea con la tematica principale della mostra: l’amore, da intendere come legame affettivo tra persone che si vogliono bene; un omaggio alle unioni sentimentali che consente di celebrarle come valori preziosi da proteggere e custodire. Nelle sale post-industriali della galleria sono state allestite 13 opere, di cui 8 pensate appositamente per l’occasione. Si tratta prevalentemente di installazioni intese a portare l’arte nella vita quotidiana, al fine di generare nuove e straordinarie prospettive da cui guardare al mondo. Nuvole, cieli stellati e semafori che danno un magico “via libera per volare”, non soltanto veicolano messaggi di romanticismo, solidarietà e leggerezza, ma contribuiscono anche a rendere possibile ciò che potrebbe esistere soltanto nelle fiabe. Amore libera tutti, infatti, evoca il gioco forse più popolare al mondo: nascondino. Come colui che si nasconde e vince raggiungendo la “tana” senza farsi scoprire dal compagno di gioco, il duo propone l’amore come dolce “arma” per vincere sulle ostilità della vita. Inoltre, a nascondino è impossibile giocare da soli, bisogna essere almeno in due. Una velata esortazione a socializzare, nonché un invito a non scordarsi l’importanza dei rapporti interpersonali, nonostante l’emergenza sanitaria ci stia mettendo a dura prova. INFORMAZIONI UTILI La mostra sarà visibile fino al 14 febbraio 2021. La galleria è aperta da mercoledì a sabato. Orari: 9.30-12 / 16.30-19.30 oppure su appuntamento. Per garantire la massima sicurezza è necessario comunicare la vostra visita alla mostra scrivendo a info@vannucciartecontemporanea.com oppure telefonando al +393356745185.
22 dic 2020
Bando per nuove produzioni musicali: ecco i vincitori
46 operatori musicali sono pronti a ripartire con il sostegno di 200.000 euro erogato dal Comune di Bologna. Sono i risultati dell’avviso per nuove produzioni musicali che il Comune di Bologna ha pubblicato come azione pilota per sostenere la filiera musicale, settore particolarmente colpito dagli effetti della crisi sanitaria, e che ha dato un esito notevolmente al di sopra delle aspettative, con 207 progetti provenienti da etichette discografiche, a cui principalmente era rivolto l’avviso, agenzie di management, mondo del terzo settore e singoli artisti. Una risposta compatta da parte di tutta la Città della Musica che ha dimostrato come gli operatori musicali abbiano l’esigenza di impiegare questo periodo, in cui esibizioni e concerti dal vivo sono sospesi, nella creazione di nuovi contenuti, e che ha indotto il Comune di Bologna ad incrementare le risorse a disposizione fino alla quota di 200.000 euro. Sono state premiate 46 produzioni, di cui 24 proposte da associazioni e 22 da imprese e liberi professionisti con contributi pari a 4.000 e 7.000 euro. Entrando nel dettaglio, sono stati selezionati 14 progetti presentati dalle etichette del territorio, 11 da agenzie, imprese e professionisti del settore musicale e 21 dai soggetti del terzo settore. Da uno sguardo complessivo, le tipologie di proposte riguardano per lo più la produzione di album, in digitale e su supporto fisico, con un forte ritorno al vinile, ma non sono mancate proposte di residenze artistiche, documentari sonori e prodotti multimediali. I progetti hanno in comune un’alta qualità delle produzioni proposte e un approccio alla produzione musicale di tipo professionale. Nelle prossime settimane sarà possibile conoscere più approfonditamente i vincitori attraverso una campagna di comunicazione sui profili social di Bologna Città della musica UNESCO: facebook: BolognaCittaDellaMusicaUnesco  instagram: bolognacityofmusic Scopri la graduatoria QUI Info e contatti: cityofmusic@comune.bologna.it http://cittadellamusica.comune.bologna.it
15 dic 2020
INCREDIBOL! 2020: i vincitori della nona edizione
I nuovi vincitori INCREDIBOL! sono ben 34 e sono stati scelti tra i 193 progetti pervenuti da parte di associazioni, liberi professionisti e imprese di tutta la Regione, un numero senza precedenti. Come ogni anno, i progetti spaziano in molti ambiti: quest’anno la parte del leone è fatta dalla musica, con 10 vincitori su 34, un settore particolarmente colpito dall’emergenza COVID e una filiera di particolare rilievo e consistenza sul nostro territorio, sia alla luce dell’identità di Bologna come città creativa per la musica UNESCO sia della Legge Musica della Regione Emilia-Romagna. Molti i progetti di rimodulazione degli spazi dei locali e dei club della musica dal vivo, in modo da permettere una fruizione diversificata e nuovi ambiti di attività, ma sono da segnalare anche progetti innovativi di formazione e fruizione digitale da parte di orchestre giovanili, nonché progetti di innovazione digitale di etichette discografiche e compositori. Seguono i progetti di innovazione legati all’audiovisivo, 8 su 34, che comprendono attività di emittenti radiofoniche, nuove modalità di produzione cinematografica e di fruizione del cinema all’aperto, nonché progetti legati alle applicazioni della realtà virtuale e dei videogames ad altri ambiti. Sono poi 6 su 34 i progetti di compagnie teatrali e altri soggetti del mondo dello spettacolo dal vivo, che guardano sia alle potenzialità del digitale per superare la crisi momentanea legata alle chiusure, sia a nuove modalità organizzative per le attività ‘in presenza’. Tra gli ambiti di intervento degli altri vincitori prevalgono l’artigianato artistico, la gestione del patrimonio culturale, le arti visive e la letteratura. Sui 193 progetti presentati, 119 provenivano dal territorio di Bologna e 74 dal resto della regione, e tra i 34 vincitori, 22 sono del territorio di Bologna e 12 provengono dal resto della regione. Tra i 193 progetti di innovazione in reazione al COVID provenienti da tutta la regione Emilia-Romagna che hanno partecipato al bando sono stati selezionati 15 imprese, 3 liberi professionisti e 16 associazioni, che si aggiudicano contributi in denaro per un totale di 500.000 euro, con un tetto massimo di contributo di 20.000 euro , nonché un accompagnamento su misura in un mix di servizi messi a disposizione dalla rete dei partner: consulenze, formazione e promozione e la possibilità di ottenere spazi in comodato d'uso gratuito. I vincitori del bando INCREDIBOL! 2020 sono: Associazione Humus , Bernstein School of Music Theatre , Nuovo Cinema Mandrioli , PanicArte, Associazione Onnivoro, Radio Città Fujiko, Agent.ter, Il Cassero LGBT+ , Intendiamoci, Locomotiv, Laminarie , ON/OFF , Young Musician European Orchestra, Green Flamingo, Matteo Niccolò Burani, Kreizy, Orchestra Senzaspine , Studio Evil , Giovanni Maria Pizzato , Isola Film , Box Office Emilia Romagna, Associazione Ferrara Sotto le Stelle, Cantieri Meticci , Benedetto Pascale Guido Magnani, Bo Film , Vicini d'Istanti, Cool Tour, 47011 Records, AppenaAppena, Bifranci Ceramica, Associazione Stoff, Atlantide , Metronom, Estragon [gallery ids="14541,14543,14545"] La foto nel carosello è di Nuovo Cinema Mandrioli. Le foto qui sopra sono di Agen.ter, Locomotiv, e ON/OFF Per visualizzare la graduatoria completa vai sul sito del Comune di Bologna QUI Scarica il comunicato stampa cliccando QUI Scarica l'infografica QUI Per maggiori informazioni incredibol@comune.bologna.it